venerdì 27 gennaio 2012

Biscotti da inzuppo

Oggi vi presento una ricetta alla quale sono molto legata, sia perchè questi biscotti sono buonissimi, sia per tutti i ricordi che portano con se.
E' una di quelle ricette che si trova nel consumatissimo ricettario di famiglia, con le pagine ingiallite e qualche goccia di caffè nella pagina "tiramisù": il must di ogni compleanno.
Probabilmente è la prima ricetta a cui mia mamma mi ha lasciato mettere mano, se non consideriamo la lavastoviglie umana che diventavo quando bisognava ripulire le terrine utilizzate per fare gli impasti dei dolci. Io e mia sorella ce ne stavamo lì, pregando mia mamma di non pulire perfettamente la ciotola (per fortuna non avevamo ancora la leccapentole!).
A parte questo, mi limitavo ad assaggiare la pasta se era cotta e a fare questi biscotti. Poi probabilmente erano più i danni che facevo che altro, però mi sembrava di essere essenziale nell'opera visto che dovevamo farne una montagna e la mia mamma poverina da sola non ce l'avrebbe fatta. Ora se ci penso, mi fa un po' pena quella donna alle prese con centinaia di biscotti e 3 figlie che volevano mettere le mani dappertutto! In ogni caso sono sempre venuti buonissimi e apprezzati anche da coloro che avevano la fortuna di riceverne un sacchettino.

Tempo di preparazione: 1 ora
Tempo di cottura: 15 minuti a teglia


Ingredienti per circa 100 biscotti (dimezzate pure le dosi, ma io metto la ricetta della mia mamma così com'è):
1 kg di farina
300 g di zucchero
120 g di burro
3 uova
30 g di ammoniaca per dolci
3 vanilline
2 cucchiai di rum
1 bicchiere di latte
buccia di 1 limone
sale

Impastare tutti gli ingredienti assieme fino ad ottenere un panetto liscio e compatto. Stenderlo sottilmente (dai 3 ai 5 millimetri). Tagliate l'impasto in quadrati o rettangoli, io per fare le righe sopra ho utilizzato una forchetta infarinata premendo ben bene perchè poi lievitano molto.
Infine infornate a 160° per 15/20 minuti, dipenderà dalle dimensioni del biscotto, non devono scurirsi molto, quando toccandoli sono solidi e non rimangono solchi sono pronti.

Con questa ricetta partecipo al contest di Pensieri e pasticci e Dragonfly Shop:


E al contest di prezzemolino.




11 commenti:

  1. complimenti un blog carinissimo mi sono aggiunta se ti va passa mi farebbe piacere

    RispondiElimina
  2. buoni, ottimi per il cappuccino mattutino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari si potesse portarli al bar! :)

      Elimina
  3. Anche io voglio ricevere un sacchettino pieno di biscottini!
    Il gusto delle cose semplici è davvero il migliore..devo trovare il tempo per provarli! buon weekend
    vale

    RispondiElimina
  4. Sembra dicano:"Buona prima colazione!!" Io ce la farei volentieri. Se passi a portare un sacchettino a V@le, allungati un attimo e vieni anche da me! Carino il blog!

    RispondiElimina
  5. Che buoni!!
    Ne vorrei almeno una decina! Devo ancora fare colazione!! :P

    p.s. ho una sorpresa per te sul mio blog :P

    RispondiElimina
  6. hai colto in pieno lo spirito del contest, perfetta la tua ricetta! grazie Nicole!!!

    RispondiElimina
  7. Mmmm che buoni! Chissà con una bella tazza di latte caldo...!!

    RispondiElimina
  8. Questi biscotti, oltre ad essere semplicemente buoni, racchiudono in se il calore della famiglia, fanno riaffiorare sorridenti ricordi e ricaricano la giornata se ti fanno compagnia a colazione!
    GRAZIE SORELLINA PER AVERCI FATTO RIASSAPORARE TUTTO CIò DOPO UN BEL Pò DI TEMPO CHE A CASA, QUESTA RICETTA, NON VENIVA PROPOSTA :-)

    RispondiElimina
  9. cuoni davvero complimenti,ideale per una ricca colazione!!!buona domenica ciaooo...ti seguo

    RispondiElimina